Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2017

Fake news, Facebook annuncia: ‘Battaglia a notizie e profili falsi usati dai governi’

Immagine
MEDIA & REGIME Il social network ha pubblicato un rapporto sui tentativi di contrasto alle 'Information operations', definiti come i tentativi di propaganda e manipolazione dell’informazione orchestrati dagli Stati per influenzare l'opinione pubblica

Fakebook annuncia battaglia alle fake news, in particolare a quelle diffuse dai governi. In un rapporto diffuso giovedì, il social network di Mark Zuckerberg ha spiegato quali iniziative ha intrapreso per contrastare il proliferare di notizie e profili falsi, partendo da un obiettivo chiaro: le Information operations di governi o altri soggetti organizzati, definite come i tentativi di propaganda e manipolazione dell’informazione orchestrati direttamente dagli Stati per influenzare l’opinione pubblica nel proprio paese o all’estero. L’esempio citato nel rapporto è quello delle ultime elezioni Usa, in cui – si legge – sono stati creati account falsi per diffondere informazioni rubate. Tuttavia, viene anche specificato che il…

PAROLA D’ORDINE IN ATTO: DIMEZZARE LA POPOLAZIONE MONDIALE

Immagine
SCIE CHIMICHE: ACCORDO GERMANIA-USA PER SPARGERE BARIO NELL’ARIA !!!DA DIFFONDERE RAGAZZI, CORAGGIO, CON UN PO’ DI IMPEGNO SI PUÒ CHIEDERE AI BURATTINI DI AFFRONTARE L’ARGOMENTO.SCIE CHIMICHE ESISTONO. ECCO UN’ALTRA PROVA: L’ACCORDO GERMANIA-USA PER SPARGERE BARIO NELL’ARIA http://ntrs.nasa.gov/archive/nasa/casi.ntrs.nasa.gov/19710014041_1971014041.pdf di Gianni Lannes L’ennesima  prova parla chiaro: un accordo fra Germania e Stati Uniti d’America – datata 14 aprile 1971 – per il rilascio del tossico bario nell’atmosfera.  Un’operazione segreta per i comuni mortali, curata nei dettagli, come al solito, da Nasa e Max Planck Institute.
In realtà, il primo esperimento per la dispersione di bario in cielo, è stato realizzato in Sardegna nel 1963, sempre a cura dei medesimi criminali in camice bianco e divisa d’ordinanza che stanno avvelenando dall’alto mezzo mondo.  Grazie anche alla tacita connivenza dei governi fantoccio, come quello italidiota, che non stato eletto dal popolo sovrano, ma imp…

Le chemtrails, le scie chimiche tossiche, ci stanno avvelenando? (ARTICOLO CENSURATO)

Immagine
Di Scie Chimiche: Informazione Corretta.
Da anni numerosi aerei rilasciano misteriose scie a grande altezza nei cieli del mondo lasciando una serie di scie bianchicce.
 C'è da preoccuparsi?
Nei cieli del mondo da anni si verificano dei fatti abbastanza inquietanti, degli aerei rilasciano delle scie bianche tubolari dopo il loro passaggio e queste scie per degli esperti del settore, vengono chiamate" chemtrails"
Queste scie chimiche pare siano tossiche, darebbero infatti luogo a ogni tipo di speculazione sul loro contenuto, specialmente perché gli organismi internazionali ed i governi che optarono per ignorare tutte le domande su ciò, mantenendo il silenzio, che è quello che porterebbe in certi casi, a far passare passare per "folli" le persone che denunciano quello che vedono con i propri occhi.
Perché bene, tutto indica che facciano parte di un programma di controllo climatico di impatto incalcolabile per l'ecosistema e la salute, venduto all'opinione pubbl…

Trivelle entro le 12 miglia dalla costa? Ora si può! Il governo si rimangia le promesse pre-referendum…!

Immagine
Un decreto ministeriale pubblicato pochi giorni fa in Gazzetta Ufficiale permette alle compagnie di modificare in corsa il programma di sviluppo: possibili altri pozzi. È il contrario di quanto deciso da Renzi per svuotare la consultazione del 17 aprile scorso.




Trivelle entro le 12 miglia dalla costa, ora si può. È stato pubblicato pochi giorni fa in Gazzetta ufficiale un decreto ministeriale che, di fatto, dà alle compagnie petrolifere la possibilità di modificare il programma di sviluppo previsto al momento del rilascio di una concessione e recuperare le riserve esistenti. Che significa costruire nuovi pozzi e nuove piattaforme, al contrario di quello che per mesi aveva dichiarato il Governo Renzi prima del referendum sulle trivelle del 17 aprile scorso.

Stando al testo, dunque, nuove trivellazioni saranno possibili eccome, anche nelle aree ricadenti entro le 12 miglia marine, già date in concessione. È scritto nero su bianco nel Disciplinare tipo per il rilascio e l’esercizio dei tit…

Nuove misurazioni ARPA confermano: il NRTF-MUOS è un rischio per l’ambiente e la salute della popolazione

Immagine
10 aprile 2017 La presenza di emissioni elettromagnetiche nocive per l’uomo, recentemente misurate da ARPA, oltre che dei vincoli ambientali del SIC “Sughereta di Niscemi”, insieme a tutti gli altri punti già rilevati in precedenza (si veda articolo articolo su Contropiano), quali ad esempio la certificazione antisismica assente, l’edificazione in zona ad elevata sismicità, le emissioni elettromagnetiche nocive per uomo, ambiente e traffico aereo, la già rilevante presenza di altre fonti di inquinamento elettromagnetico e chimico, impone l’unica possibile soluzione: occorre procedere alla rimozione del MUOS e delle antenne NRTF e alla smilitarizzazione di tutta la zona. Nella Lettera ARPA del 31 marzo 2017 si riportano risultati di misurazioni effettuate nel 2016: